A L T E R R A T I V E | Viaggio
342
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-342,ajax_fade,page_not_loaded,,show_loading_animation,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Volete scoprire le tappe del viaggio di ALTERRATIVE ed ascoltare le storie delle persone che abbiamo incontrato? La mappa di ALTERRATIVE vi conduce ovunque vi spinge la vostra curiosità! Basta puntare il mouse su una delle stelline colorate per partire insieme.

Non ci credete? Provate, noi siamo pronti e voi?

260

giorni

20

paesi

5

continenti

1

viaggio che ti cambia la vita

Stefano e Daniela si mettono in viaggio a marzo del 2015, partendo da Grottammare, paese natale di Daniela. La prima tappa li porta a Tunisi, in Tunisia, dove proprio a fine marzo di quell’anno si svolge il Forum Sociale Mondiale, l’incontro annuale di tutti i maggiori movimenti sociali e ambientalisti del mondo.  Da lì si spostano in Marocco, visitando Marrakech, Fez e Tangeri, oltrepassano in traghetto le colonne d’Ercole, raggiungono la Spagna, attraversano l’Andalusia e raggiungono Siviglia, da dove entrano in Portogallo. Dopo una tappa a Lisbona lasciano l’Europa per puntare verso ovest: arrivano a Boston, negli Stati Uniti, si spostano in California e scendono in auto fino in Messico, dove  si trattengono per più di un mese, tra Città del Messico, Yucatan e Chiapas.

 

Fanno quindi tappa in Guatemala, volano sull’isola di Cuba, rientrano in Sud-America per fare rotta su Ecuador, Perù e Bolivia, quindi esplorano il deserto dell’Atacama in Cile, il nord dell’Argentina e l’Uruguay, per poi rientrare di nuovo in Cile e volare su Rapanui, la mitica Isola di Pasqua.

 

È quindi la volta delle paradisiache isole della Polinesia Francese; dopo una breve tappa a Tokio Stefano e Daniela volano verso l’Asia, dove esplorano Bangkok e il nord della Thailandia, la Cambogia e quindi l’India, dove si trattengono a lungo. Da qui uno scalo ad Abu Dhabi e la ripartenza questa volta per il Sud-Africa, dove percorrono la costa selvaggia da Durban a Città del Capo, da dove fanno rientro in Italia, a dicembre del 2015.

 

Un giro del mondo lungo 260 giorni, alla scoperta di 20 diversi paesi, con 19 voli presi e oltre 30.000 chilometri percorsi via terra in compagnia di Henua, il loro mappamondo portafortuna. 31 le straordinarie realtà e associazioni sociali e di difesa di terra/acqua che Stefano e Daniela hanno incontrato e intervistato in viaggio, oltre 60 le persone che hanno aperto loro le porte del cuore e del loro mondo. Tante, tantissime storie di speranza da parte di persone straordinarie dedite a costruire nuovi mondi, insieme, ogni giorno.

  • World Social Forum 2015, Tunisi – Tunisia
  • L’Amministrazione del comune di Marinaleda e la Cooperativa  El Humar,  Marinaleda – Spagna
  • The Gill Tract Community Farm,  San Francisco (California) – Stati Uniti
  • Frente de Pueblos en Defesa de la Tierra – Nexquipayac,  Atenco – Messico
  • Desarrollo Economico y Social de los Mexicanos Indigenas, Asociacion Civil,  San Cristobal de las Casas (Chiapas) – Mexico
  • Hogar Comunitario Yach’il Antzetic, A.C.,  San Cristobal de las Casas (Chiapas) – Messico
  • Giunta di buon governo “Corazon del arcoiris de nuestra esperanza”,  Morelia (Chiapas) – Messico
  • Lake Atitlan – Women Weavers Cooperative,  San Pedro Atitlan – Guatemala
  • Coordinadora Nacional de Viudas de Guatemala – CONAVIGUA, Città del Guatemala – Guatemala
  • Asociación Nacional de Agricultores Pequeños (ANAP),  L’Avana – Cuba
  • Finca Marta, L’Avana – Cuba
  • Acción Ecológica, Quito – Equador
  • ECUARUNARI – Confederación Kichwa del Ecuador,  Quito – Equador
  • Federación de Organizaciones del Azuay – FOA,  Cuenca – Equador
  • Fundación TIERRA,  La Paz – Bolivia
  • Fundación Abril,  Cochabamba – Bolivia